Libri News

News, recensioni e sintesi libri, romanzi, narrativa italiana e straniera, gialli, thriller, noir, fantascienza, fantasy ecc.

Vincitori della X Edizione del Premio Roma


Alameddine Rabin, per la narrativa staniera, con il libro ‘Hakawiti. Il cantore di storie’ (Bompiani, 2008); Elena Loewenthal, per la narrativa italiana, con il libro ‘Conta le stelle se puoi’ (Einaudi, 2008) e Massimo Teodori, per la saggistica, con il libro ‘Storia dei laici. Nell’Italia clericale e comunista’ (Marsilio, 2008), sono i vincitori della X Edizione del Premio Roma.

La serata finale, presentata da Paola Saluzzi, si è svolta al Teatro Romano di Ostia Antica alla presenza del gota del mondo della cultura, del giornalismo, della politica, dello spettacolo e dell’imprenditoria italiana.

Libri News segnala:

Diario dalla galera di Imre Kertész - Bompiani


Hakawati. Il cantore di storie di Rabih Alameddine - Bompiani

Hakawati. Il cantore di storie di Rabih Alameddine - Bompiani

Titolo: Hakawati. Il cantore di storie
Genere: Libri Narrativa Straniera
Autore: Rabih Alameddine
Editore: Bompiani
Anno: 2008
Collana: Narratori stranieri Bompiani
Informazioni: pg. 751
Codice EAN: 9788845261299

Prezzo Book Shop: € 17,20
Prezzo di listino: € 21,50
Sconto: € 4,30 (20%)

IL LIBRO – “Hakawati. Il cantore di storie” di Rabih Alameddine è un caso letterario: sia perché l’autore, giordano, di origine libanese apre una finestra su un mondo problematico; sia perché, mantenendo un alto livello di qualità letteraria, Alameddine, al suo terzo romanzo, riesce a mettere a confronto l’arte dello storytelling di tradizione araba con la cultura americana che il protagonista e l’autore hanno assorbito per molti anni.

Nel romanzo, il protagonista, Osama al-Kharrat, lascia nel 2003 gli Stati Uniti, dove vive da tempo, per recarsi al capezzale del padre a Beirut. E se scopre la sua città natale irrimediabilmente cambiata, trova invece intatti gli affetti famigliari e il modo di comunicarli attraverso le storie. Cantastorie di professione era infatti il nonno di Osama, e le avventure del suo arrivo in Libano dalla Turchia si mescolano a quelle dei principi delle Crociate come pure ai pettegolezzi della vita di tutti i giorni.

L’AUTORERabih Alameddine è nato in Giordania nel 1959 da genitori libanesi. Dopo aver vissuto in Kuwait, Libano e Inghilterra, ora si divide tra San Francisco e Beirut.

Ha già pubblicato una raccolta di racconti, The Perv, e due romanzi, Koolaids e I, the Divine.

Conta le stelle se puoi di Elena Loewenthal - Einaudi

Conta le stelle se puoi di Elena Loewenthal - Einaudi

Titolo: Conta le stelle se puoi
Genere: Libri Narrativa Italiana
Autore: Elena Loewenthal
Editore: Einaudi
Anno: 2008
Collana: I coralli
Informazioni: pg. 263
Codice EAN: 9788806194512

Prezzo Book Shop: € 14,00
Prezzo di listino: € 17,50
Sconto: € 3,50 (20%)

IL LIBRO – Moise Levi ha solo ventitré anni la mattina di fine estate in cui lascia Fossano portandosi dietro un carretto di stracci. Vuole andare a Torino a far fortuna, e non può immaginare che quello sia solo l’inizio di una lunga storia. Perché Moise possiede un fiuto eccezionale per gli affari e per i sentimenti: darà il via a una florida ditta di commerci nel ramo tessile, e avrà due mogli, sei figli e un’infinità di nipoti sparpagliati ai quattro angoli del mondo.

Dopo la grande guerra mondiale e quel “brutto spettacolo” della marcia su Roma, finalmente la vita di tutti ha ripreso il suo corso. Meno male che nel 1924 a quel “brutto muso di Mussolini” gli è preso un colpo secco, altrimenti la storia di nonno Moise e della sua discendenza sarebbe stata molto diversa. Invece la famiglia Levi – con i suoi amori e i suoi affanni, i suoi commerci e le sue tribolazioni, le grandi cene di Pasqua e i lunghi silenzi delle stanze chiuse – diventa sempre più numerosa nella casa di via Maria Vittoria, costruita proprio lì dove una volta c’era il ghetto e adesso non c’è più.

Elena Loewenthal non ha riscritto la Storia all’incontrario: ha provato piuttosto a mettere la vita al centro, dove la morte ha cancellato tutto. Ha lasciato scorrere la quotidianità dell’esistenza, con la sua allegria e la sua insensatezza, per vedere come le gioie e le fatiche di ogni giorno possano fondersi “in una cosa sola che non è troppo distante dalla felicità”.

L’AUTOREElena Loewenthal (Torino, 1960) è narratrice e studiosa di ebraistica. Nel corso degli anni ha tradotto e curato molti testi della tradizione ebraica e d’Israele. Tra i suoi numerosi saggi: Un’aringa in Paradiso. Enciclopedia della risata ebraica (Baldini e Castoldi 1997), L’ebraismo spiegato ai miei figli (Bompiani 2002), e Scrivere di sé (Einaudi 2007).

Ha inoltre pubblicato i romanzi Lo strappo nell’anima (Frassinelli 2002), Attese (Bompiani 2004), Dimenticami (Bompiani 2006) e Conta le stelle, se puoi (Einaudi 2008). Per Einaudi ha curato il volume Haggadah. Il racconto della Pasqua (2009). Insegna Cultura ebraica alla Facoltà di Filosofia dell’Università Vita e Salute San Raffaele di Milano e scrive sulla «Stampa».

Storia dei laici nellItalia clericale e comunista di Massimo Teodori - Marsilio

Storia dei laici nell'Italia clericale e comunista di Massimo Teodori - Marsilio

Titolo: Storia dei laici nell’Italia clericale e comunista
Genere: Storia d’Europa
Autore: Massimo Teodori
Editore: Marsilio
Anno: 2008
Collana: I nodi
Informazioni: pg. 362
Codice EAN: 9788831795982

Prezzo Book Shop: € 15,60
Prezzo di listino: € 19,50
Sconto: € 3,90 (20%)

IL LIBRO – “Storia dei laici” ripercorre l’intero cammino nella Repubblica dei gruppi laici e antitotalitari italiani di matrice liberale, democratica e socialista. È la storia veritiera e originale del mondo politico e culturale che fu antifascista senza essere comunista e anticomunista senza essere fascista e clericale. Ed è per questa singolarità che i cattolici, predominanti in politica, e i comunisti, egemoni nella cultura, hanno tentato di cancellarne la memoria.

I gruppi e le forze liberaldemocratiche e socialiste riformiste sono state essenziali nel dar vita a un paese più civile e meno antiquato, annoverando nelle loro fila alcuni autorevoli interpreti dell’Italia democratica: Gaetano Salvemini ed Ernesto Rossi, Benedetto Croce e Luigi Einaudi, Ignazio Silone e Nicola Chiaromonte, Mario Pannunzio e Adriano Olivetti. È sì vero che la politica italiana ha relegato nell’ombra la schiera dei laici antitotalitari che furono chiamati “pazzi malinconici”, ma sono stati proprio loro che hanno avuto ragione nel drammatico Novecento, il secolo che ha sconfitto i totalitarismi di destra e di sinistra.

L’AUTOREMassimo Teodori, già ordinario di storia e istituzioni degli Stati Uniti, ha insegnato in università italiane e americane. È stato parlamentare radicale dal 1979 al 1992, distinguendosi nelle battaglie per i diritti civili e nelle commissioni d’inchiesta. Collabora con quotidiani, periodici, radio e televisioni nazionali.

Tra le sue ultime opere: Liberali e socialisti che dissero no a Stalin e Togliatti; Maledetti americani. Destra, sinistra e cattolici: storia del pregiudizio antiamericano; Benedetti americani. Dall’Alleanza Atlantica alla guerra contro il terrorismo; Raccontare l’America, due secoli di orgogli e pregiudizi. Con Marsilio ha pubblicato, Laici,  L’imbroglio italiano (2006).

Ha ricevuto numerosi premi tra cui la “Menorah d’oro” per avere ideato l’Israele Day. Il sito web dell’autore http://www.massimoteodori.it

.

Annunci

Archiviato in:Premi Letterari, , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Flickr Photos

Blog Stats

  • 447,732 hits
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: