Libri News

News, recensioni e sintesi libri, romanzi, narrativa italiana e straniera, gialli, thriller, noir, fantascienza, fantasy ecc.

Libri: Mia è la vendetta di Edward Bunker – Einaudi


Negli ultimi anni della sua vita Edward «Eddie» Bunker ha riflettuto e scritto molto sullo scontro tra neri e bianchi in America, e sulla segregazione razziale come chiave per capire non solo il carcere, ma l’intera storia degli Stati Uniti.

Ne è nato questo libro, ‘Mia è la vendetta’, destinato con una lettera al suo agente e amico Nat Sobel, che solo la morte gli impedì di vedere pubblicato. Doveva essere la prima parte, in sé compiuta, di una narrazione d’insieme dello scontro fra bianchi e neri in America.

Il libro segue un percorso narrativo preciso, dal nascere dell’odio nella Los Angeles del 1927 alle diverse prospettive da cui viene vista la storia dei «fratelli di Soledad» negli anni della rivolta nera, al racconto esemplare di un pasticciato, tragi-comico tentativo d’evasione dal Braccio della morte: forse una delle cose piú belle in assoluto mai scritte da Edward Bunker.

‘Mia è la vendetta’ è l’addio di Bunker ai suoi lettori e viene pubblicato in anteprima mondiale nel Paese che l’ha forse amato di più.

Libri News segnala:

Mia è la vendetta di Bunker Edward - Einaudi Altri miracoli di Venezia Mariolina - Einaudi L'amore contro di Covacich Mauro - Einaudi L'armata a cavallo di Babel' Isaak - Einaudi Calumet City di Newton Charlie - Einaudi


Mia è la vendetta di Edward Bunker - Einaudi

Mia è la vendetta di Edward Bunker - Einaudi

Titolo: Mia è la vendetta
Genere: Narrativa Straniera
Autore: Edward Bunker
Traduzione: Emanuela Turchetti
Editore: Einaudi
Anno: 2009
Collana: Einaudi. Stile libero big
Informazioni: pg. IX-211
Codice EAN: 9788806194093

Prezzo Book Shop: € 13,60
Prezzo di listino: € 17,00
Sconto: € 3,40 (20%)

IL LIBRO – Che si tratti della storia del diciannovenne nero Booker Johnson, che nella Los Angeles non ancora razzista del 1927 esce di casa e non risucirà mai più ad “avvertire la madre”, o di Goerge Jackson che in carcere decide di vendicarsi, dando origine a un celeberrimo episodio di rivolta nera e al mito dei “fratelli di Soledad”, i personaggi di Bunker sono colti qui non tanto nel momento in cui il loro destino si compie, ma in quello in cui la trama, inesorabilmente, si compone.

Il bravo meccanico Booker non resiste all’attrazione del motore della Packard che sta riparando, e pensa di farla sua per una sola notte, per uscire con una ragazza, e non sa che non uscirà mai più di prigione; George legge un libro di Regis Debray nella sua cella e non ha ancora deciso di uccidere. Eppure la trappola, o la storia, è già pronta, davanti ai nostri occhi che possono solo partecipare.

L’AUTOREEdward Bunker, nato a Hollywood il 31 dicembre 1933, è scomparso a Los Angeles il 19 luglio 2005. In Einaudi Stile libero ha pubblicato Cane mangia cane (1999); Come una bestia feroce (2001), definito da Quentin Tarantino la piú bella «crime story» mai scritta; l’autobiografia Educazione di una canaglia (2002); Little Boy Blue (2003); Animal Factory (2004) da cui fu tratto l’omonimo film con Steve Buscemi e Willem Dafoe; Stark (2006); la raccolta di racconti Mia è la vendetta (2009).

Bunker lavorò molto e con successo per il cinema, ad esempio con lo stesso Tarantino (interpretò tra l’altro il personaggio di Mr Blue nelle Iene) e con Michael Mann come consulente per Heat.

.

Annunci

Archiviato in:Libri Narrativa Straniera, , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Flickr Photos

Blog Stats

  • 448,026 hits
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: