Libri News

News, recensioni e sintesi libri, romanzi, narrativa italiana e straniera, gialli, thriller, noir, fantascienza, fantasy ecc.

Libri: Bande nere di Paolo Berizzi – Bompiani


Paolo Berizzi con freddezza, curiosità e passione nel suo ultimo volume ‘Bande nere. Come vivono, chi sono, chi protegge i nuovi nazifascisti’, edito da Bompiani, ci accompagna in un viaggio nell’area nera del nostro paese; un mondo per lo più di ragazzi, intessuto di riti e miti che consideravamo sepolti tra le macerie della Storia; un mondo fluido e magmatico, dai contorni tanto labili quanto inquietanti. Un mondo che, se non lasciasse tracce così marcate nell’attualità, sarebbe difficile credere che esista davvero.

Il giornalista de La Repubblica affronta il problema in tutta la sua complessità e articolazione, portando alla luce un mondo fatto soprattutto di giovani e giovanissimi, più o meno 150000 in tutta italia, il cui punto di partenza è spesso la scuola, l’università. Ma va anche oltre, fino alle cinque sigle politiche che cavalcano la rabbia di questo nutrito gruppo di giovanissimi: Forza Nuova, Fiamma Tricolore, la Destra, Azione Sociale, Fronte Sociale Nazionale.

Libri News segnala:

Mira di Oliviero La Stella - Fazi Il prezzo del silenzio di Camilla Trinchieri - Marcos Y Marcos Rosso come una sposa di Anilda Ibrahimi - Einaudi Assoluzione di Antonio Monda - Mondadori La guerra dei sessi (2079-2082). Cronache della guerra civile in Italia di Stefano Tummolini - Liberamente


Bande nere. Come vivono, chi sono, chi protegge i nuovi nazifascisti di Paolo Berizzi - Bompiani

Bande nere. Come vivono, chi sono, chi protegge i nuovi nazifascisti di Paolo Berizzi - Bompiani

Titolo: Bande nere. Come vivono, chi sono, chi protegge i nuovi nazifascisti
Genere: Scienza Politica
Autore: Paolo Berizzi
Editore: Bompiani
Anno: 2009
Collana: I grandi pasSaggi Bompiani
Informazioni: pg. 281
Codice EAN: 9788845262470

Prezzo Book Shop: € 14,00
Prezzo di listino: € 17,50
Sconto: € 3,50 (20%)

IL LIBRO – Almeno centocinquantamila giovani italiani sotto i 30 anni vivono nel culto del fascismo o del neofascismo. E non tutti, ma molti, nel mito di Hitler. Un’area geografica che attraversa tutta la penisola: dal Trentino Alto Adige alla Calabria, dalla Lombardia al Lazio, da Milano a Roma passando per Verona e Vicenza, culle della destra estrema o, come amano definirla i militanti, radicale. Cinque partiti ufficiali (Forza Nuova, Fiamma tricolore, la Destra, Azione Sociale, Fronte sociale nazionale) – sei, se si considera anche il robusto retaggio di An ormai sciolta nel Pdl.

Circa duecento tra associazioni, circoli e centri sociali sparsi nel paese; 63 sigle di gruppi ultrà (su 85) dichiaratamente di destra, e cioè il 75 per cento delle tifoserie che, dietro “il culto” della passione calcistica, compiono aggressioni e altre azioni violenze premeditate. Sono solo alcuni dei numeri di questa inchiesta. Sufficienti, comunque, a testimoniare che l’onda nera sta entrando potentemente nella nostra società, facendo proseliti tra i giovanissimi e con rapporti quantomeno ambigui con la destra istituzionale.

L’AUTOREPaolo Berizzi, 36 anni, è nato a Bergamo ed è laureato in Filosofia all’Università degli Studi di Milano. È inviato di “la Repubblica”. Scrive di cronaca e politica ed è autore di numerose inchieste: con quella sul lavoro nero e il caporalato nell’edilizia, poi confluita nel volume Morte a 3 euro. Nuovi schiavi nell’Italia del lavoro (Baldini Castoldi Dalai 2008), ha vinto il “Premio Guido Vergani – cronista dell’anno” 2007.

.

Annunci

Archiviato in:Libri Scienza Politica, , , , , , , , , , , , , , ,

5 Responses

  1. carletto ha detto:

    Bande nere è un libro che consiglio a tutti, è un’inchiesta formidabile, con le palle. finalmente uno scrittore che ci racconta co’è questanuova destra del “terzo millennio” e chi la protegge.
    leggetelo

  2. flo ha detto:

    io l’ho appena finito. mi sa che chi copre i nazi adesso è bello sputtanato. le bande nere si stanno allargando, bravo berizzi

  3. V267 ha detto:

    La storia insegna che non sempre chi vince una guerra è destinato a conservare gli effetti politici della vittoria per sempre. Gli sconfitti di ieri possono trovare negli scontenti di oggi alleati per porre fine a tali effetti politici.

  4. Milano, 7 maggio 2009

    Roberto Jonghi Lavarini, rende noto di aver già provveduto ad adire le competenti Autorità Giudiziarie, sia in sede civile che in quella penale, a ministero dell’Avv. Simone Andrea Manelli, per le gravissime lesioni alla propria reputazione, politica e privata, e del proprio nome, causate dai contenuti gravemente diffamatori, in quanto falsi e frutto di mera fantasia, degli articoli pubblicati in data 17 e 18 Marzo 2009 sul quotidiano La Repubblica – Gruppo Editoriale l’Espresso SpA ed a firma di Paolo Berizzi, nonché all’interno del libro “Bande Nere” sempre di Paolo Berizzi ed edito da Bompiani – R.C.S. Libri Spa.

    Nonostante le richieste di rettifica, né il quotidiano La Repubblica né, tantomeno, R.C.S. Libri Spa, si sono minimamente preoccupati di verificare l’attendibilità e la fondatezza di quanto contestato ed a firma di Paolo Berizzi.

    “Ha ragione il Presidente Silvio Berlusconi a condannare duramente le continue menzogne e le sistematiche mistificazioni della sinistra (comunista, giacobina e radical-chic), ben rappresentata da La Repubblica, volte a colpire gli avversari politici, distorcendo completamente la realtà. Menomale che Silvio c’è…” questa la dichiarazione di Roberto Jonghi Lavarini.

  5. L APartitico ha detto:

    Un libro di un’inutilita’ che non mi spiego.
    Cioe’ uno cosi arriva, prende e fa la raccolta di gruppi Rac italiani, segnala i loro posti, alcuni loro testi et voila’, il libro e’ pronto..:)
    Lo faccio gratis su internet e magari mi ascolto pure la musica..
    E vuole pure quindici euro..
    Quanta carta sprecata..

    Il prossimo fallo su chi protegge i comunisti, gli anarchici e i loro centri sociali colmi di letame, tanto per par condicio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Flickr Photos

Joshua Mohr

Tutto quello che amo in questa vita al contrario di Joshua Mohr

Nicolai Lilin

Caduta libera di Nicolai Lilin

Caduta libera di Nicolai Lilin - Banner

Buona Pasqua

Attacco a Teheran di David Ignatius

Attacco a Teheran di David Ignatius - Banner

Il figlio perduto di Julie Myerson - Banner

Il figlio perduto di Julie Myerson - Cover

Altre foto

Blog Stats

  • 447,139 hits
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: