Libri News

News, recensioni e sintesi libri, romanzi, narrativa italiana e straniera, gialli, thriller, noir, fantascienza, fantasy ecc.

Andreotti di Massimo Franco


Scrivere la biografia di Giulio Andreotti significa analizzare un’epoca che proietta le sue rughe e le sue trame sul presente, ma anche attraversare novant’anni di fascismo, monarchia, democrazia e incrociare pontefici, capi di Stato, uomini politici, magistrati, preti, suore, attrici, mafiosi, galoppini.

Massimo Franco, nel libro ‘Andreotti. La vita di un uomo politico, la storia di un’epoca’, affronta questa sfida seguendo la silhouette curva di Andreotti nei passaggi cruciali e nei meandri di buona parte del Novecento. E racconta come sia potuto accadere che il ragazzo definito da Alcide De Gasperiun giovane vecchio” si sia trasformato nel simbolo più controverso della politica italiana.

Alla fine, del senatore a vita più chiacchierato del dopoguerra, resta indelebile l’immagine del guardiano di un eterno Purgatorio di verità affondate nelle pieghe più recondite della nostra storia e gelosamente custodite nel timore che possano aprire le porte non del Paradiso, ma dell’Inferno.

Andreotti. La vita di un uomo politico, la storia di unepoca di Massimo Franco

Andreotti. La vita di un uomo politico, la storia di un'epoca di Massimo Franco

Titolo: Andreotti. La vita di un uomo politico, la storia di un’epoca
Genere: Scienza Politica
Autore: Massimo Franco
Editore: Mondadori
Anno: 2008
Collana: Le scie
Informazioni: pg. 371
Codice EAN: 9788804581505

Prezzo Book Shop: € 17,00
Prezzo di listino: € 20,00
Sconto: € 3,00 (15%)

IL LIBRO – Questo libro è la biografia di un “sopravvissuto” un po’ speciale: due guerre mondiali, sette papi, monarchia, fascismo, prima e seconda Repubblica, e ben sei processi per mafia.

È la storia delle due vite (una precedente e una successiva ai clamorosi processi che lo hanno visto imputato per un decennio) di un ex potente, che solo a fatica può definirsi ex, dato che ancora oggi continua a far sentire la propria influenza in Italia.

Ma, soprattutto, questo libro è la storia di un pezzo del nostro Novecento, visto attraverso le miserie e la nobiltà della classe dirigente cattolica: nel passaggio traumatico dalle cronache politiche a quelle giudiziarie, si coglie la perdita d’identità non solo di una nomenklatura, ma di un pezzo dell’Italia moderata.

L’AUTORE – Massimo Franco (Roma 1954) è inviato e notista politico del «Corriere della Sera». Ha lavorato ad «Avvenire», «Il Giorno» e «Panorama». È membro dell’iiss (International Institute for Strategic Studies) di Londra.

Fra i suoi libri ricordiamo: Lobby, il Parlamento invisibile (1988), Hammamet (1995, nuova ed. 2000), Il re della Repubblica (1997), I voti del cielo (2000), Polvere di spie. Intelligence, misteri ed errori nella caccia a Bin Laden (2002) e, da Mondadori, Andreotti visto da vicino (1989), Tutti a casa. Il crepuscolo di mamma Dc (1993), Imperi paralleli. Vaticano e Stati Uniti, due secoli di alleanza e conflitto (2005), di prossima pubblicazione negli Stati Uniti da Doubleday-Random House.

.

Annunci

Archiviato in:Libri Scienza Politica, , , , , , , , ,

4 Responses

  1. Teodora Ciampa e Claudio Cuneo ha detto:

    Sto leggendo il suo libro su Andreotti,lo trovo spiritoso,
    interessante e di facile lettura.
    E’ mio desiderio presentarlo il 19.11.08 alle ore 17,30 in via Tuscolana,422- Roma, sede dell’Ass:ne “Lorenzo Cuneo Onlus”. Le chiedo se può inviarmi un suo collaboratore che mi faccia da ……..battistrada. Con i complimenti le invio i miei più cordiali saluti.
    Teodora Ciampa

  2. bruno cipollone ha detto:

    Ho avuto la fortuna di leggere, il libro “Andreotti visto da vicino”e adesso ho letto anche il libro ANDREOTTI.
    Il primo libro lo conosco quasi a memoria e mi sono accorto che nell’ultimo libro sono state modificate delle frasi (presenti in Andreotti visto da vicino) che sono state, però, davvero importanti per la mia attività politica.
    Complimenti a Massimo Franco: ANDREOTTI è un bel libro e andrebbe letto da tutti coloro che sono interessati agli eventi dell’Italia dal dopoguerra ad oggi.

  3. Attilio ha detto:

    Gent. Dr. Massimo Franco

    ho finito di leggere il suo libro regalatomi da mio figlio per le feste natalizie. L’ho letto con piacere perché scorrevole e documentato. Anche io ho una opinione personale sul senatore Andreotti nata dalla mia militanza nella DC. Opinione modesta e sommessa che non coincide con il giudizio malevolo e prevalente sullo statista democratico cristiano.
    A pag. 145 Lei fa riferimento al Congresso del Preambolo del 1980 a cui ho assistito personalmente. Mi meraviglia che nessuno faccia riferimento alla tesi sostenuta allora dall’on.le Andreotti. Quest’ultimo chiese esplicitamente di aderire alla politica “dei piccoli passi” richiesta dall’on. Berlinguer per continuare la politica di solidarietà nazionale voluta dall’on.le Moro. In sintesi chiedeva, in un intervento congressuale memorabile, di non impedire la collaborazione di governo tra DC e PCI nelle giunte degli enti locali laddove fosse richiesta dagli esponenti locali democratici cristiani.
    A pag 184 Lei fa riferimento alla politica estera andreottiana con la sua vicinanza ad alcuni personaggi poco raccomandabili del mondo arabo. Ma è mai possibile che a nessuno sia venuto in mente di incastrare Andreotti per controllare la politica italiana visto che l’Italia era sede di organizzazioni più o meno occulte e crocevia dei servizi segreti internazionali?
    A pag 271 mi sembra di ricordare che il sen. Pellegrino disse che se avesse saputo che la imputazione all’on.le Andreotti fosse cambiata in itinere non avrebbe aderito alla richiesta di autorizzazione a procedere.
    In un dibattito televisivo con Indro Montanelli Andreotti spiegò il significato della frase “il potere logora chi non ce l’ha”. L’autorità conferita dal potere non è logorata da chi quella autorità ha. Insomma chi fa bene il proprio lavoro non è logorato dal medesimo.
    Non sottovaluterei il mal di testa dell’on. Andreotti. Credo che si tratti di “cefalea a grappolo” che così era descritta in un libro di medicina: “il paziente in macchina colto da un attacco si ferma e si vuole buttare giù dal ponte”.
    Il carattere di Andreotti va messo in relazione anche con la conoscenza delle scritture e del Vangelo che spesso suggeriscono anche valutazioni comportamentali. Una frase di Gesù lo descrive meglio di ogni altra: “semplice come la colomba e prudente come il serpente”. Tutte le volte il senatore sembra cascare dalle nuvole.

    Mi scusi il disturbo ma mi sembrava giusto far Le conoscere, per quel che possono valere, le mie osservazioni visto che per molte sere, a sua insaputa, siamo stati in compagnia.
    Cordiali saluti

    Attilio.

  4. massimo franco ha detto:

    Vorrei ringraziare questi lettori per l’attenzione dimostrata nei confronti del mio libro su Andreotti. Se hanno bisogno di altri chiarimenti, sono a disposizione.
    Cordialmente
    Massimo Franco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Flickr Photos

Blog Stats

  • 447,732 hits
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: